info@lakeapp.com
sales@lakeapp.com
Phone English: +39 373 7708154
LakeApp | City of Brè
City of Brè, Lake Lugano, LakeApp, Lago di Lugano, mobile application, lake app
15505
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-15505,mltlngg-en_GB,ajax_updown_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,vss_responsive_adv,qode-theme-ver-9.1.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

City of Brè

  • City of Brè - LakeApp
  • City of Brè - LakeApp
  • City of Brè - LakeApp

LakeApp

City of Brè

ENGLISH

Post in English

The decoration of the town centre with several artworks has the intent of getting a vaster public acquainted with this charming village, where such artists like Pasquale Gilardi (1885-1934), Wilhelm Schmid (1892-1971) and Josef Birò (1887-1975) lived.

The artistic path starts in the square in front of the church, passes through the centre of Brè and offers visitors the opportunity of admiring the artworks of famous artists, renowned both at the national and international level. Besides the town’s artistic decoration, at Brè it’s possible to admire many other noteworthy works of art. The Wilhelm Schmid Museum, the house where the homonymous artist used to live (1892-1971), hosts an important collection of the works of the only Swiss painter who was an exponent of “Magic Nordic Realism”.

There are also several restaurants and grotti with panoramic terraces offering a superb view of the Lake of Lugano and of the surrounding mountains. The region of Mount Brè, moreover, offers an infinite number of itineraries both for hikers and mountain bike lovers that differ greatly from each other in terms of beauty and difficulty.

ITALIANO

Post in Italian

Il paese di Brè ha mantenuto le sue caratteristiche di antico villaggio rurale e si è via via arricchito di numerose testimonianze artistiche.

Con la realizzazione dell’arredo artistico del nucleo di Brè, si propone di far conoscere ad un più vasto pubblico quest’incantevole villaggio ticinese dove vissero gli artisti Pasquale Gilardi (1885-1934), Wilhelm Schmid (1892-1971) e Josef Birò (1887-1975). Il percorso inizia dalla piazza davanti alla chiesa, attraversa il nucleo di Brè e offre l’opportunità di ammirare le realizzazioni di affermati artisti, noti a livello nazionale e internazionale. Oltre all’arredo artistico a Bré si possono ammirare numerose altre opere d’arte degne di nota. Il museo Wilhelm Schmid, casa abitata a suo tempo dall’omonimo artista (1892-1971), ospita un’importante collezione di opere dell’unico pittore in Svizzera esponente del “Realismo magico nordico”.

Non mancano naturalmente ristoranti e grotti con terrazze panoramiche che offrono una vista sul Lago di Lugano e sulle montagne circostanti. La regione del Monte Bré offre inoltre un’infinità di itinerari diversi l’uno dall’altro in quanto a bellezza e difficoltà, sia per escursionisti che per gli amanti della mountain bike.

Il Monte Brè sopra Lugano (Montebre), la montagna più soleggiata della Svizzera offre uno splendido panorama sul lago Ceresio, sulla città di Lugano e i suoi dintorni fino a Ponte Tresa, al Monte Tamaro e a sud verso Melide e Porto Ceresio. Più in lontananza, si può ammirare la catena del Monte Rosa (a 80 km di distanza) e verso l’Italia fino alle alpi marittime (a 230 km di distanza). Lo sguardo porta anche al Monte San Giorgio, sopra Brusino, dal 2003 patrimonio mondiale dell’UNESCO per la presenza di reperti paleontologici (fossili di rettili marini e di pesci).

Sulle pendici del Monte Brè di Lugano si adagiano i quartieri di Gandria, Castagnola, Cassarate, Viganello e Cureggia, Pregassona e poco distante tutta la Val Colla con i Denti della Vecchia. Mentre dal lato opposto si può vedere il territorio italiano con la Valsolda e Oria, luogo in cui ha vissuto Antonio Fogazzaro (1842-1911) scrittore e poeta Italiano che in questo paese ha ambientato numerose sue opere. Quindi si può scorgere Porlezza e la valle d’Intelvi con il Monte Sighignola fino al Monte Generoso.

L’incantevole villaggio di Brè sopra Lugano (800 metri di altitudine e 390 abitanti) che ha saputo mantenere il suo carattere tradizionale, è stato arricchito in modo sapientemente raffinato da opere d’arte sparse nel nucleo del paese. “L’arredo artistico” comprende opere di Aligi Sassu, Gianfredo Camesi, Antonio Lüönd, Marco Prati, l’Iracheno Al Fadhil El Ukrifi, Guido Bisagni, Ivo Soldini, Petra Weiss e altri 30 artisti riconosciuti a livello nazionale ed internazionale. La Via Crucis che orna l’interno della chiesa di Brè sopra Lugano è opera del pittore Jozsef Birò, mentre all’esterno troviamo un affresco di Luigi Taddei e una vetrata di Francesco Tenzi. Nel centro del paese, un museo è dedicato a Wilhelm Schmid, esponente di rilievo del movimento “Nuova oggettività” sorto in Germania negli anni venti. Il museo è chiuso e sarà aperto solo dalla primavera 2018. Le notevoli presenze d’arte che danno maggior pregio al paese di Brè entrano in tal modo in simbiosi con il Polo Culturale di Lugano, rispettivamente nel contesto del LAC Lugano Arte e cultura.

Una vasta rete di sentieri portano al Monte Boglia (1516 metri di altitudine), all’Alpe Bolla (1129 m) e a Cureggia (655 m). Un percorso naturalistico e archeologico invita l’escursionista a passare dagli 800 metri di altitudine di Brè sopra Lugano, ai 340 di Gandria, un ameno villaggio, quartiere di Lugano, in riva al lago omonimo, per poi proseguire sul sentiero degli ulivi e giungere a Cassarate e Lugano.

Il paese di Brè è un nucleo architettonico protetto dall’inventario federale ISOS. Dal momento che un insediamento viene inserito nell’ISOS significa che esso merita di essere conservato intatto. Oggi l’ISOS comprende 1284 posti d’importanza nazionale. La determinazione dell’interesse nazionale di un insediamento si basa su criteri topografici, spaziali e storico-architettonici: l’ISOS valuta questi siti nella loro globalità, tenendo conto del rapporto che lega tra di loro gli edifici, della qualità degli spazi tra le costruzioni e l’effetto dell’edificazione sull’ambiente circostante.

Brè sopra Lugano, comune autonomo fin dalla prima metà del secolo XV, fa parte dal 1972 del comune di Lugano, diventandone quartiere. La località, citata per la prima volta nel 1326 è documentata con i nomi di “Brech”, “Brek” e “Breh”, ma si cita anche nel 1110 con “villa que dicitur Alia Bre” e altrove “alia que dicitur Bre”. Vi vantava possedimenti il monastero di S. Pietro in Ciel d’Oro di Pavia.

Lake

Lake Lugano

Address

6979 Switzerland

Nearest boat port

Gandria

Date

February 13, 2016

Category
Cities, Lake Lugano, Walks
No Comments

Post A Comment